Studio del SADA e carichi di lavoro (1997)

GRADO DI INTENSITA’ ASSISTENZIALE ( G.I.A. ) E DISTRIBUZIONE DEGLI UTENTI ANZIANI NELLE ATTUALI EQUIPES ( Elaborazione dei dati) a cura di Maria Grazia Letizia 

Sono stati apportati adattamenti alla griglia di valutazione del G.I.A. in relazione ad alcune peculiarità dell’A.D. agli anziani.

L’ item 3 intende l’impegno richiesto per l’A.D. come maggiormente stressante se l’aiuto all’anziano viene dato attraverso un intervento globale che comporta la cura degli aspetti principali della vita quotidiana ; via via , lo stress diminuisce a seconda se è richiesto un sostegno all’ individuo e/o alla coppia oppure si possa lavorare in forma di attività con scopi socializzanti ( in gruppo ).

L’ item 4 si riferisce al livello di coinvolgimento psicologico che l’anziano richiede all’operatore per essere assistito ; al grado di impegno fisico richiesto nella tipologia d’intervento, con particolare riferimento alle prestazioni di igiene ambientale e/o personale ; al grado di problematicità della famiglia allargata ( famiglia dei figli, nipoti,sorelle,fratelli,ecc.).

L’ item 5 è stato adattato considerando la comunicazione interpersonale nella

dimensione di efficacia / chiarezza o confusione che l’anziano propone nelle sue relazioni , tra cui quella con l’operatore.

Tra tutti gli utenti anziani si è riscontrato che il punteggio G.I.A. più basso è di 5, mentre quello più alto è di 20.

Entro questo range si sono definiti gli intervalli del grado di intensità assistenziale che l’utente anziano rivolge al Servizio : vedi foglio dati e grafici estrapolati per equipe / GIA, S.U. nel suo complesso.

Il dato più evidente è che le attuali quattro equipe sono diverse tra loro per :

1) numero utenti

2) distribuzione degli utenti in base al G.I.A.

Il S.A.D.A. sembra caratterizzarsi prevalentemente come un servizio a livelli di G.I.A. basso / medio-basso . Ciò conferma che tale tipo di A.D. costituisce un ‘altra ottima risorsa per bilanciare i carichi più stressanti dell’A.D. ai portatori di handicaps. Infatti , su 106 utenti , il G.I.A. è così evidenziato :

Casi n.                                   G.I.A. %

28 basso                                   26

41 medio – basso                    40

28 medio – alto                       26

9 alto                                           8

Totali n. 106                          100

Risulta pertanto evidente e necessaria una redistribuzione equa degli utenti nelle nuove unità di base rendendole rappresentative dei quattro gradi di I.A..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog Stats

  • 77.955 hits
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: